mercoledì 17 ottobre 2018

La connettività Wi-Fi oggi e domani: a SMAU il workshop di Cambium Networks

A Milano, giovedì 25 ottobre alle 14.30 presso l'Arena Smau ICT2 

Cambium Networks, vendor di riferimento per le soluzioni di connettività wireless broadband, parteciperà a SMAU con uno stand (Pad. 4 - Stand D 5) e attraverso un workshop dedicato al presente e al futuro della connettività Wi-Fi, sia sotto l'aspetto tecnologico che commerciale, tenuto da Leo Semeraro, Inside Channel Account Manager in Italia per Cambium Networks

Dopo una panoramica sulle ultime soluzioni Wi-Fi di Cambium Networks, si parlerà degli incentivi Europei per il Wi-Fi pubblico, analizzando gli strumenti per accedere al programma WIFI4EU e portare a termine il progetto. Vi sarà inoltre un approfondimento sulle opportunità offerte dal Wi-Fi nel mondo dell'hospitality, dove una connettività ben gestita può divenire una nuova fonte di business.

Per iscriversi:

https://www.smau.it/milano18/schedules/scopri-come-ottenere-piu-clienti-con-le-soluzioni-wi-fi-per-enterprise-hospitality-ed-approfitta-del-programma-di-incentivi-europei-wifi4eu/

Cambium Networks
Connecting the Unconnected: connettiamo efficacemente persone, luoghi e oggetti attraverso soluzioni in costante evoluzione.
La missione di Cambium Networks è sviluppare e offrire al mercato una gamma completa delle più avanzate tecnologie wireless per le reti aziendali, le applicazioni IoT e per la connettività internet. Le soluzioni Cambium Networks si posizionano sempre ai vertici qualitativi in termini di performance, flessibilità, scalabilità, sicurezza e semplicità di installazione e gestione, assicurando però al contempo un elevatissimo rapporto tra prestazioni e costi. I principali ambiti di utilizzo delle soluzioni Cambium Networks sono i WISP, le reti aziendali di qualsiasi dimensione, le implementazioni IoT, l'industria e la logistica, il retail, l'ospitalità alberghiera, il WiFi pubblico, la scuola, le utility Oil&Gas.

martedì 9 ottobre 2018

Cambium Networks offre 3 anni di garanzia su tutto il portafoglio prodotti wireless broadband della serie ePMP.

La collaudata affidabilità del portfolio ePMP di Cambium Networks offre tutta la tranquillità richiesta dagli operatori di rete wireless broadband, ora supportati anche da una garanzia gratuita di 3 anni.

Cambium Networks, fornitore globale di soluzioni di rete wireless, ha annunciato oggi una garanzia di 3 anni per il portafoglio ePMP, che estende quindi la garanzia standard da 12 mesi a 36 mesi senza costi aggiuntivi.

"La nostra profonda esperienza nella progettazione di soluzioni di rete wireless outdoor e il nostro costante impegno sulla qualità attraverso design e produzione, ci consente di garantire tutta la tranquillità che i nostri operatori di rete meritano quando scelgono le soluzioni ePMP di Cambium Networks", ha dichiarato Atul Bhatnagar, Presidente e CEO di Cambium Networks.

"Affidabilità ad un costo contenuto è il punto di forza della serie ePMP: i nostri prodotti passano attraverso numerosi test durante i cicli di progettazione e ci permettono quindi di offrire questa estensione di garanzia per ePMP", ha affermato Sakid Ahmed, Vice Presidente di ePMP Business.

Cambium Networks ha una visione olistica della progettazione delle reti, a partire dall'utilizzo di specifiche funzionalità hardware e software:

• Software LINKPlanner per progettare la rete secondo parametri operativi noti
• Cablaggio CAT5 per la massima resistenza ai cambiamenti stagionali
• Gestione della rete cloud-based con cnMaestro per ottimizzare le prestazioni
• Gigabit Surge Suppresor per proteggere la rete da sovratensioni transitorie indotte da fulmini

Come elemento delle soluzioni di connettività wireless di Cambium Networks, il portafoglio ePMP può essere gestito da cnMaestro, la piattaforma di gestione cloud-based di Cambium Networks. Oltre alla gestione intelligente, cnMaestro registra automaticamente i nuovi dispositivi ePMP sulla rete, applica gli aggiornamenti del firmware e fornisce informazioni sulle prestazioni della rete ePMP dal nodo al NOC (Network Operations Center).

giovedì 13 settembre 2018

Il Wi-Fi corre sui trulli di Alberobello.

L'infrastruttura Wi-Fi in hotel presenta spesso carenza di copertura, difficoltà di gestione e controllo degli accessi e scarsa flessibilità: soluzioni hardware e software adeguate e la giusta progettualità possono risolvere questi problemi. 

Il Grand Hotel la Chiusa di Chietri ad Alberobello, in Puglia, è un hotel situato in un Parco Mediterraneo di 10 ettari.


E' composto da 150 unità abitative, di cui 12 in trulli del seicento, che sono attualmente l’emblema del lussuoso quattro stelle “superior” in cui è ospitato il centro congressi, il centro benessere e il celebre ristorante dal sapore mediterraneo.

La Direzione dell'Hotel riteneva che le rete Wi-Fi installata non era in grado di soddisfare le odierne esigenze di una struttura alberghiera di alto livello e si è rivolta al system integrator Openapkin, di Locorotondo, per una analisi della situazione e il progetto degli interventi necessari.

In fase di check iniziale sono emerse varie problematiche legate all’utilizzo del Wi-Fi da parte dei clienti. In particolare:

    • Insufficiente copertura wireless, dovuta ad una non corretta collocazione e numerosità degli access point.

    • Problemi di gestione della rete, in quanto i precedenti apparati erano di tipologia stand-alone e di marchi diversi, situazione che rendeva impossibile avere una chiara e precisa idea del carico degli apparati, controllare i canali radio e utilizzare strumenti di diagnostica in grado di supportare l’ospite che non riesce ad utilizzare il servizio.

    • Una ridotta flessibilità della rete, legata all’assenza di un sistema di controllo e configurazione centralizzato.

Sulla base dell'analisi, la direzione dell'Hotel ha deciso di uniformare e ottimizzare il servizio di connettività Wi-Fi. In aggiunta a questo, lo specifico impegno dell'Hotel nel settore congressuale ha evidenziato l’esigenza di poter contare su  apparati in grado di garantire buone performance in ambienti ad alta densità, con la possibilità di creare velocemente Wireless LAN dedicate al congresso specifico, alle quali poi riservare banda garantita.

L'Hotel aveva inoltre la necessità di sfruttare in parte l’infrastruttura cablata esistente, per cercare di ridurre gli interventi invasivi, oltre che di essere operativi nel giro di pochissimi giorni, a causa di un importante evento congressuale.

Sono stati installati apparati 19 apparati Cambium Networks cnPilot e410 per la copertura del corpo centrale e delle zone meeting, e 12 cnPilot e410 per la copertura completa dei Trulli, oltre ad un access point e501 per la copertura dell’area a bordo piscina. In questo modo è stata ottenuta una copertura pressoché uniforme nelle aree di interesse, in particolare nelle zone dedicate allo svolgimento delle attività congressuali, degli eventi e del ristorante aperto al pubblico.

Le attività di installazione si sono svolte in tre fasi distinte: una prima fase di preconfigurazione in laboratorio, una seconda di installazione fisica (eseguita ad opera del personale interno) ed una terza costituita dalle attività di tuning su canali e potenze, al fine di ottimizzare la stabilità e le performance della rete.
 
Domenico Pugliese, Responsabile Meeting & Congressi  ha dichiarato:   
"Il risultato principale ottenuto è il miglioramento della qualità del servizio offerto e della soddisfazione dei clienti, in particolar modo in ambito congressuale, dove molto spesso i partecipanti hanno esigenze più critiche rispetto alla clientela comune di un hotel."

Etichette: , ,

lunedì 23 luglio 2018

Cambium Networks: il prezioso ruolo della connettività Wi-Fi sul campo in situazioni di emergenza.

Anche nel recente episodio dei ragazzi bloccati in una grotta in Tailandia è emersa l'importanza di poter contare in tempi brevissimi su connettività Wi-Fi affidabile per le comunicazioni e il coordinamento.

Secondo Cambium Networks siamo ormai in una nuova era delle operazioni di prevenzione e risposta ai disastri: la rapida disponibilità di un collegamento internet per i soccorritori e i servizi di emergenza può essere un fattore decisivo per l'efficacia degli interventi.

Una conferma a questa visione viene dal salvataggio in Tailandia di 12 ragazzini e del loro allenatore di calcio intrappolati per due settimane in una grotta.

"In situazioni di emergenza la connettività è di fondamentale importanza per i primi soccorritori, i servizi medici e i parenti", ha commentato Rohit Mehra, vicepresidente di Network Infrastructure di IDC. "La connettività wireless è una soluzione di grande efficacia quando è disponibile rapidamente, è affidabile, e offre prestazioni elevate e interoperabilità immediata per una vasta gamma di dispositivi mobili. Gli sforzi dei primi soccorritori e dei servizi di emergenza in Tailandia sono stati coadiuvati da connettività e accesso a Internet che hanno consentito la comunicazione e lo scambio di informazioni cruciali".

Nella recente vicenda in Tailandia, il Wi-Fi ha quindi svolto un ruolo decisivo, collegando le squadre all'ingresso della grotta isolata, a oltre 100 chilometri da Bangkok. Al posto di comando delle operazioni di salvataggio, il fornitore di soluzioni di telecomunicazioni locale KING IT, in cooperazione con la società di telecomunicazioni regionale 3BB, ha creato un hotspot all'ingresso della grotta con connettività Wi-Fi utilizzando access point per esterni cnPilot™ e500 di Cambium Networks. "Le apparecchiature di Cambium Networks hanno contribuito a garantire la copertura Wi-Fi all'ingresso della grotta durante le operazioni di soccorso. Siamo molto soddisfatti di avere fornito la nostra tecnologia per questa formidabile operazione", ha commentato Atul Bhatnagar, Presidente e amministratore delegato di Cambium Networks.

Alcuni dettagli dell'installazione:

    • Il team di KING IT  ha implementato la rete Wi-Fi, gestita poi in remoto dalla loro sede a Bangkok utilizzando il software di gestione cnMaestro™

    • Sono stati utilizzati due access point per esterni Cambium Networks cnPilot e500: uno è stato collocato all'entrata della grotta e l'altro presso la tenda del centro informazioni nel campo operativo

    • La rete è stata utilizzata dai Navy Seals tailandesi, dalle squadre di soccorso e da agenzie governative, per  un totale di 50 persone all'ingresso della grotta

    • Al centro informazioni circa 200 persone si sono connesse, inclusi i familiari dei ragazzi, i media e il personale amministrativo.

Ulteriori informazioni sulla soluzione di connettività e le prestazioni della rete sono disponibili nel documento approntato per l'occasione da Cambium Networks  scaricabile qui: https://www.cambiumnetworks.com/resource/thailand-rescue-solution-paper/

"La nostra azienda opera per consentire alle persone di comunicare anche nelle circostanze e negli ambienti più estremi. Una connettività wireless affidabile, disponibile nel giro di ore, non giorni o settimane, ci permette di mettere in contatto le persone per intervenire e risolvere situazioni difficili", ha dichiarato Bhatnagar. "Siamo felicissimi del salvataggio riuscito della squadra di calcio in Tailandia ed esprimiamo la nostra ammirazione per i soccorritori. Siamo onorati di avere partecipato rendendo disponibile una soluzione tecnica che ha agevolato i soccorritori"

Etichette: , , ,

mercoledì 11 luglio 2018

Cambium Networks lancia il cnPilot e700, un nuovo access point Wi-Fi outdoor di classe Enterprise.

cnPilot ™ e700 offre throughput di livello Gigabit e connettività 802.11ac Wave2, gestendo sino a 512 client, per applicazioni aziendali e industriali, eventi ed altre applicazioni di accesso pubblico.

Cambium Networks, vendor di riferimento per le soluzioni di rete wireless, ha annunciato oggi il nuovo cnPilot e700, un access point Wi-Fi di classe Enterprise per esterni, gestito in cloud. Grazie alla resistenza ad acqua e polvere certificata a livello IP67 e al pieno supporto allo standard 802.11ac Wave 2, questo access point è ideale per fornire connettività in alberghi, scuole, campus aziendali e industriali, laddove la capacità del client e le prestazioni della rete sono di fondamentale importanza.

"Le installazioni Wi-Fi esterne ad alta capacità devono poter operare in condizioni difficili, come venti forti, pioggia, temperature estreme e sabbia, prevenendo danni interni e mantenendosi in grado di supportare le esigenze di rete", ha affermato Daryl Schoolar, Practice Leader di Ovum . "Questo significa stare al passo con i dispositivi digitali che diventano sempre più intelligenti e le applicazioni gestite che generano grandi volumi di dati e richiedono una maggiore larghezza di banda".

"Abbiamo installato il cnPilot e700 per assicurare connettività a un "food truck park" (parco di furgoni per la vendita di cibo all'aperto) a McAllen, in Texas", ha dichiarato Drew Lentz, co-fondatore di Frontera Consulting. "I risultati che abbiamo visto sono stati davvero impeccabili. Stiamo utilizzando la soluzione di gestione cloud gratuita di Cambium Networks cnMaestro per monitorare e mantenere l'infrastruttura e la connettività wireless."

Le funzionalità del cnPilot e700 includono:

• Antenna omnidirezionale ad alto guadagno: 8 dBi a 2,4 e 5 GHz
• Funzionalità beam forming su standard 802.11ac Wave 2 a 5 GHz
• Antenna MU-MIMO 4x4 su 5 GHz
• Antenna MIMO 2x2 su 2,4 GHz
• EIRP (Equivalent Isotropic Radiated Power ): 33 dBm (2,4 GHz) e 36 dBm (5 GHz)
• Gestisce sino a 512 client, 16 SSID
• Involucro esterno robusto, con grado di protezione IP67

"Il cnPilot e700 è un access point gestito dal cloud che utilizza la funzionalità beam forming sia in uplink che in downlink per offrire prestazioni di alto livello anche in ambienti con elevate interferenze RF", ha sottolineato Rad Sethuraman, Vice Presidente Product Line Management di Cambium Networks. "Oltre a queste nuove funzionalità, il cnPilot e700 supporta il filtraggio LTE in bande adiacenti a 2,4 GHz per ridurre al minimo le interferenze e migliorare le prestazioni; dispone inoltre di una porta PoE ausiliaria per alimentare accessori come un modulo di backhaul wireless, sensori ambientali o una telecamera di sicurezza. "

L'e700 integra gli access point Wi-Fi 802.11ac Wave 2 per interni e410 ed e600, consentendo agli operatori di rete di implementare senza problemi una copertura Wi-Fi interna ed esterna e permettendo ai clienti di comunicare in modo efficiente ed efficace ovunque.

Etichette: , , ,

giovedì 14 giugno 2018

GARR rafforza la Rete Nazionale dell'Istruzione e della Ricerca in Italia con Infinera Cloud Xpress 2

Infinera, fornitore di  Intelligent Transport Networks, annuncia che GARR  - la rete nazionale dell'istruzione e della ricerca in Italia - ha adottato la piattaforma Infinera Cloud Xpress 2 per rispondere alla crescita della domanda di capacità trasmissiva da parte delle applicazioni di elaborazione di dati scientifici. La rete GARR connette più di 1.000 istituzioni pubbliche in Italia, con circa 4 milioni di utenti, alle altre reti internazionali e utilizza Infinera Cloud Xpress 2 per aumentare la capacità e permettere la condivisione dinamica delle risorse tra i centri di calcolo gestiti dall'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e il CINECA, il più grande consorzio italiano di supercomputing.

GARR ha selezionato la piattaforma Infinera Cloud Xpress 2, basata su Infinite Capacity Engine (ICE4), per la combinazione unica tra prestazioni e semplicità d'uso all'interno di un apparato per reti ottiche di dimensioni compatte e di facile installazione, che supporta il provisioning 'point and click' e offre il miglior rapporto tra capacità e prestazioni ottiche. Grazie a Cloud Xpress 2, infatti, essa fornisce una capacità di 1,2 terabit al secondo, con una latenza estremamente ridotta tra i centri di calcolo. Infine, la funzionalità Infinera Instant Bandwidth consente a GARR di incrementare la capacità trasmissiva della rete nel giro di pochi minuti, riducendo i costi iniziali di implementazione, e rispondendo in tempo reale alle richieste di maggiore capacità.



"L'infrastruttura di rete GARR offre servizi di importanza strategica alla comunità accademica e scientifica in Italia", afferma il Chief Technical Officer (CTO) Massimo Carboni, "dove prestazioni e bassa latenza su connessioni veloci in fibra ottica hanno un ruolo fondamentale per i progetti di calcolo e di ricerca. La piattaforma Infinera Cloud Xpress 2 risponde a queste esigenze, e permette a GARR di accelerare l'innovazione dei servizi che supportano lo sviluppo di progetti di enorme importanza per il sistema Paese."

"Le reti per l'istruzione e la ricerca trasmettono una grande quantità di dati in tempo reale, e per questo si affidano a reti ottiche caratterizzate da grande capacità e scalabilità e bassa latenza", aggiunge Nick Walden, Senior VP EMEA di Infinera. "Siamo orgogliosi del nostro contributo alla rete GARR, che permette di rispondere alle crescenti esigenze della comunità accademica in Italia, e siamo impegnati a fornire loro soluzioni che rispondono alle esigenze di maggiore capacità trasmissiva in modo efficiente e con bassa latenza."

lunedì 21 maggio 2018

Extreme Networks nomina l'italiano Alessandro Cozzi al vertice della Regione EMEA South

Extreme Networks annuncia la nomina di Alessandro Cozzi a Regional Director per la Regione EMEA South, composta da Francia, Italia, Portogallo e Spagna. In questa nuova posizione, Cozzi avrà l'obiettivo di accelerare la crescita dell'azienda in questi mercati sfruttando le opportunità create dalle recenti acquisizioni delle attività di networking di Avaya e datacenter di Brocade.

Fondamentale per il successo sarà la maggiore focalizzazione su alcuni mercati verticali di grande importanza, attraverso relazioni più strette con gli attuali partner di canale e sfruttando le caratteristiche dell'offerta di Extreme Networks - che va dalla periferia della rete aziendale al cloud - di soluzioni di rete agili, flessibili e sicure basate su software, in grado di dare vita a una vera trasformazione digitale.

"La crescita di Extreme Networks negli ultimi due anni dimostra la capacità dell'azienda, che ha saputo effettuare delle acquisizioni strategiche in grado di arricchire la propria offerta", ha dichiarato Alessandro Cozzi. "Siamo impegnati nel mettere a disposizione di tutti i potenziali clienti i vantaggi delle soluzioni di rete basate su software, per aiutarli a costruire un'infrastruttura in grado di sostenere la loro competitività."

Alessandro Cozzi si è laureato in Economia a Milano, e dopo un'esperienza professionale negli USA ha iniziato la carriera di consulente per poi entrare nel settore ICT. Durante il suo percorso professionale ha lavorato in aziende come Alcatel, Intermec e Westcon Group, dove ha ricoperto ruoli di crescente responsabilità manageriale. Ha anche lavorato in Cable & Wireless per circa dieci anni, arrivando a ricoprire le cariche di Amministratore Delegato, Presidente Italia e Direttore Vendite Europa per le unità Carrier Business e Global Enterprise. Nel 2012 è entrato in Huawei Italia, dove ha rivestito il ruolo di Country Director Enterprise Business Group e poi quello di Vice President Global Partners and Alliances, Western Europe.

A questo link, la foto di Cozzi ad alta risoluzione: https://www.dropbox.com/s/8trhktzm263a6qc/Alessandro-Cozzi-HR.jpg?dl=0

Annuncio in inglese sul blog di Extreme Networks: https://content.extremenetworks.com/extreme-networks-blog/extreme-networks-appoints-alessandro-cozzi-as-regional-director-of-the-emea-south-region