lunedì 9 settembre 2013

Ritorno a scuola per il networking: le università adottano Extreme Networks per la connettività nei campus

Extreme Networks fornisce le soluzioni di connettività nei campus ad alcune tra le più prestigiose università negli Stati Uniti e nel Regno Unito, tra cui John Hopkins University, Princeton, City of Westminster College e Imperial College London.

Le soluzioni Extreme Networks collegano gli studenti e lo staff nelle aule, nelle residenze e nei laboratori di ricerca, attraverso l'uso di un'infrastruttura basata sul protocollo IP. Oggi, il 62% degli studenti è collegato in rete wireless con un PC, un tablet o uno smartphone, e questo richiede soluzioni in grado di offrire il provisioning automatico dei servizi agli utenti autorizzati, l'identity management, e le funzioni di sicurezza.

Extreme Networks offre un portafoglio completo di unità Ethernet - gli switch BlackDiamond X8 e Summit, e i controller WLAN Summit - che, unite al sistema operativo ExtremeXOS, forniscono l'infrastruttura per l'architettura di rete wired e wireless Open Fabric Edge, con Unified Communications (UC), Physical Security (PhySec) e Audio-Video Bridging (AVB) su una singola rete convergente.

"Oggi, l'infrastruttura di rete dei campus universitari gioca un ruolo fondamentale nell'evoluzione della didattica, che utilizza in modo sempre più ampio strumenti di information technology", afferma Derek Granath, director of product management di Extreme Networks. "Professori e studenti utilizzano laptop, tablet e smartphone non solo per gestire e seguire le lezioni, ma anche per interagire nell'ambito dello studio, e questo aumenta sia la richiesta di banda che di servizi".